Dai 6 ai 10 anni Scuola primaria

Benvenuti alla

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SAN VINCENZO DE’ PAOLI

Scuola primaria san vincenzo ravenna

L’Istituto scolastico paritario “San Vincenzo de’ Paoli” è ubicato nel centro storico della città di Ravenna, in via Francesco Negri n. 28. E’ gestito senza fini di lucro dalla FONDAZIONE SAN VINCENZO DE’ PAOLI (stessa sede della Scuola). L’edificio scolastico, ospita una Scuola dell’Infanzia (con sezione Primavera), una Scuola Primaria e una Scuola Secondaria di I grado. L’attività educativa svolta nei tre Ordini ha come primo scopo la crescita serena e ben orientata alla vita cristiana dei bambini/ragazzi: è scuola di amicizia, condivisione, carità; una comunità aperta a tutti in cui si educa alla convivenza pacifica, solidale e fraterna attraverso il rispetto della diversità e unicità di ogni persona.

ASPETTI ORGANIZZATIVI

In ogni classe operano più docenti, tra i quali uno assume il ruolo di insegnante coordinatore:

  • per coordinare la relazione educativa nei riguardi del singolo alunno e della classe nel suo insieme;
  • per tenere e coltivare i rapporti con le famiglie;
  • per monitorare una programmazione collegiale;
  • per realizzare il curricolo in collaborazione con gli altri insegnanti presenti nella classe nonché gli esperti esterni di supporto alle attività laboratoriali.

Cliccare QUI per visualizzare il CALENDARIO SCOLASTICO 2023 – 2024

INSEGNAMENTI E QUADRO ORARIO

Le lezioni si svolgono per tutte le classi dal lunedì al venerdì con tre rientri obbligatori e con un orario di 27 ore settimanali, più 4 ore aggiuntive legate al progetto di Plurilinguismo, di cui 2 di Spagnolo e 2 di Russo con insegnante specialista (tot. 31 ore sett.li).

Le lingue Russo e Spagnolo, facendo parte del progetto sperimentale di Plurilinguismo, sono oggetto di una valutazione separata rispetto alle materie ordinamentali; viene prodotto dal Consiglio di Classe un attestato di valutazione per le due lingue riportante gli obiettivi e i risultati raggiunti dall’alunno.

Per quanto riguarda la lingua Inglese, una insegnante specialista italiana svolge 2 ore settimanali in I e II e 3 ore in III, IV e V; inoltre vengono svolte in ogni classe 2 lezioni settimanali con metodo CLIL da una docente madrelingua, in compresenza su materie curricolari, come da schema sotto riportato.

Dall’anno scolastico 2020/2021 è stata introdotta, come disciplina trasversale, l’Educazione Civica: essa è coordinata da un insegnante, designato dal Consiglio di Classe, ma è trattata da tutti i docenti che collegialmente ne definiscono la programmazione, così come collegialmente valutano gli obiettivi raggiunti.

CLASSI I e II:    

MATERIA

ore settimanali
Italiano 7
Storia e Geografia 4
Matematica 7
Scienze 1
Coding 1
Inglese 2 + 2 CLIL
Spagnolo (non scrutinato) 2
Russo (non scrutinato) 2
Musica 1
Arte e Immagine 1
Ed. Motoria 2
Religione 1
CLASSI III, IV e V:

MATERIA

 

ore settimanali

 Italiano 7
Storia e Geografia 4
Matematica 7
Scienze e Tecnologia 1
Inglese 3 + 2 CLIL
Spagnolo (non scrutinato) 2
Russo (non scrutinato) 2
Musica 1
Arte e Immagine 1
Ed. Motoria 2
Religione 1

 

ORARIO ATTIVITA’
7.30-8.00 PRESCUOLA (incluso nella retta di frequenza)
8.00 INZIO LEZIONI (ingresso in aula ore 7.55)
8.00-13.00 LEZIONI DEL MATTINO
10.45-11.15 RICREAZIONE
13.00-14.30 PRANZO E RICREAZIONE
14.30-16.30 RIENTRO OBBLIGATORIO (3 pomeriggi)
14.30-16.30 DOPOSCUOLA (nei 2 pomeriggi senza rientro obbligatorio)
16.30-18.30 POST SCUOLA

Clicca QUI per visualizzare l’organico docenti della Scuola Primaria a. s. 2023 – 2024

 

 

 

  • Tutti i giorni la scuola offre un servizio mensa assistito (pasti forniti da ditta esterna), con possibilità di attivare diete personalizzate certificate. Il pranzo va prenotato la mattina stessa, dando la presenza alla maestra della prima ora di lezione.In segreteria e sul sito è disponibile l’elenco del materiale didattico relativo ad ogni classe, che l’alunno deve portare a scuola il primo giorno di lezione. I libri di testo sono gratuiti (con cedola libraria) con possibilità di ordinarli tramite la scuola (su liberatoria).Abbigliamento: gli alunni devono indossare un grembiule nero con colletto bianco. Nelle giornate in cui è prevista la lezione di Ed. Motoria si deve indossare la tuta da ginnastica (senza grembiule).Permessi auto: è possibile richiedere tramite la Scuola n. 2 permessi ad alunno per il transito nelle ZTL di via di Roma angolo via Carducci e di via Guaccimanni, e permessi per la sosta gratuita di 20 minuti con disco orario in Largo Firenze; detti permessi valgono un anno scolastico. informazioni in segreteria e sul sito.

Gli alunni devono indossare un grembiule nero con colletto bianco. Nelle giornate in cui è prevista la lezione di Ed. Motoria si deve indossare la tuta da ginnastica (senza grembiule).

Tutte le attività extracurricolari pomeridiane sono facoltative e a pagamento; ci si iscrive tramite apposita modulistica nel mese di settembre. Le attività proposte, insieme alle giornate e orari in cui si svolgono, vengono comunicate all’inizio di ogni anno scolastico. Rientrano solitamente fra le attività proposte:

Da settembre a maggio:

Doposcuola: l’esecuzione dei compiti a scuola con presenza, sostegno e guida di un insegnante. Il servizio è attivo dalle 14,30 alle 16,30 nei due pomeriggi senza rientro obbligatorio, di cui uno è il venerdì. Il prezzo è differenziato a seconda che si frequenti uno o due pomeriggi. Gruppi divisi per classe.

Post scuola: si tratta di un momento ludico di attività libere sotto la sorveglianza di un’educatrice in attesa dell’arrivo dei genitori; il servizio funziona dalle ore 16.30 alle ore 18.30.

Da ottobre a maggio:

– Coro e musica d’insieme

– Corsi individuali di strumento musicale (violino, pianoforte, chitarra, sax o altro).

– Corsi sportivi

La valutazione è:

  • per l’alunno: un processo costante che lo accompagna lungo l’intero percorso formativo, sistematico in quanto si esercita su tutte le componenti e le attività del processo formativo e complesso in quanto comporta l’unificazione di tutti i dati raccolti, pertinenti e affidabili , la loro lettura e interpretazione in base a criteri preventivamente definiti;
  • per la scuola: una verifica dell’efficacia delle azioni messe in atto per favorire il raggiungimento di livelli adeguati di apprendimento per ciascuno alunno.

Criteri di valutazione ( deliberati dal Collegio docenti del 27/2/2017)

Principi alla base della valutazione:

  1. Innanzitutto ogni docente nel processo valutativo si prefigge di coniugare correttamente ed equamente la valutazione delle conoscenze, delle abilità e delle competenze con il percorso personale dell’alunno nel tempo.
  2. All’interno del complesso processo di insegnamento-apprendimento, nel quale i fattori cognitivi si intrecciano con quelli affettivi, psicologici e relazionali, la valutazione è un’attività continua, incessante , che non si limita a considerare l’esito dell’apprendimento, ma guarda anche al processo. Trova una prima sintesi alla fine del primo quadrimestre ed una finale a conclusione del secondo quadrimestre

Cosa si valuta:
a) il processo di apprendimento b) le conoscenze, le abilità e le competenze acquisite c) il comportamento in piena coerenza con gli obiettivi di apprendimento stabiliti e dichiarati, per cui il momento della valutazione quadrimestrale rappresenta il confronto tra risultati ottenuti e risultati attesi, tenendo conto della situazione di partenza.

Si valuta l’apprendimento, cioè il grado di raggiungimento degli obiettivi cognitivi e metacognitivi, con particolare attenzione al processo e non solo al prodotto, quindi il miglioramento rispetto alla situazione di partenza.
Si valutano gli aspetti del comportamento, cioè il raggiungimento di obiettivi relazionali:

  • l’impegno, che si intende riferito alla disponibilità ad impegnarsi con una quantità di lavoro adeguata, alla capacità di organizzare il proprio lavoro, con riferimento anche ai compiti a casa, con continuità, puntualità e precisione;
  • la partecipazione, che si intende riferita al complesso degli atteggiamenti dell’alunno durante le lezioni, all’attenzione dimostrata, alla capacità di concentrazione, all’interesse verso il dialogo educativo, dimostrato attraverso interventi e domande
  • la socialità, intesa come rispetto dell’ambiente scolastico, delle norme comportamentali, delle persone, delle consegne, dei ruoli
    nel lavoro di gruppo.
  • le presenze assenze: si valuta la capacità di entrare nei ritmi di apprendimento con continuità o di recuperarli in caso di assenze.
    Per il comportamento riteniamo che un giudizio sintetico in forma descrittiva inquadri meglio gli aspetti della valutazione del singolo alunno.

I Criteri di valutazione comprendono:

  • i Traguardi per lo sviluppo di competenze, che consideriamo il faro verso il quale stiamo dirigendo il percorso di insegnamento/apprendimento dell’intero ciclo della Primaria
  • gli Indicatori delle attività valutabili e osservabili
  • gli Obiettivi di apprendimento che intendiamo raggiungere
  • i Livelli di apprendimento che esplicitano che cosa deve essere in grado di fare l’alunno per dimostrare di aver raggiunto quell’obiettivo (prestazione, performance).

Ad ogni livello corrisponde un voto numerico dal 6 al 10. Il Collegio docenti ha deliberato di evitare l’uso dei livelli più bassi del voto numerico, per non bloccare l’autostima e non incidere negativamente sulla sicurezza e fiducia degli alunni in questa fase dell’età evolutiva.

La valutazione del primo quadrimestre delle classi prime si concretizza in un giudizio collegiale che è espressione di un’ipotesi comprensiva provvisoria, che attende lo svolgersi dell’intero anno scolastico per potersi consolidare e rappresentare compiutamente alla fine del secondo quadrimestre.

Clicca qui per scaricare il pdf completo e saperne di più.

Clicca qui per le griglie di valutazione della didattica a distanza.

Clicca QUI per scaricare il pdf del materiale didattico 2023/2024.

REGISTRO ELETTRONICO

Accedi al registro elettronico per gestire le presenze e le assenze dell’alunno.

ISCRIZIONI

Iscrizione alla Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1° grado.

COMUNICAZIONI

In questa sezione puoi trovare le comunicazioni dell’Istituto alle famiglie degli iscritti.

MODULISTICA

Raccolta scaricabile di tutti i documenti che possono esserti utili.

Scopri i nostri

PROGETTI!

Plurilinguismo, educazione alla musica, educazione motoria e tanti altri progetti per arricchire la richiesta formativa dell’istituto San Vincenzo de’ Paoli.